L’ingegnere errante e le parole perdute

Qualche giorno fa un mio caro amico, David Lisetti, imprenditore di successo, co-fondatore di FEF Acamedy e attivista Memmt, mi chiede se me la sento di scrivere due parole su una notizia di “cronaca economica” che lo ha colpito soprattutto per i suoi risvolti linguistici e di manipol
Continua →

Io, te e Irene (e gli economisti)

Comincio a non sopportare più questi economisti del virtuale, i titolati del disastro, i luminari delle teorie smentite dai fatti, gli opinionisti da slogan virali (e letali), competenti per definizione e incompetenti per risultati. E forse sopporto ancor meno i proni, acritici e impr
Continua →

Italian memory

Chi fra noi non è più un tenero virgulto ricorderà certamente una trasmissione televisiva, allora famosa, che chiuse definitivamente i battenti quasi vent’anni fa (l’ultima puntata è datata febbraio 1994): l’Almanacco del giorno dopo. In onda dal lunedì al sabato prima del canonico TG
Continua →

Le parole che non ascoltiamo

Le parole hanno un peso ? E' convinzione comune che la risposta corretta sia: . In effetti ne sono persuaso anche io. Il fatto è che ce ne passano sotto il naso (meglio, "sott'orecchio") a centinaia ma non rileviamo quali siano quelle da
Continua →

Il Q.I delle bombe

Se io ti bendo gli occhi per impedirti di notare quella pistola puntata alla tua testa, sono meno colpevole di chi, con quella pistola, ti ci spara, in mezzo agli occhi ?
Continua →

La “Caverna dei Ladri” ovvero 2,5 idee per un dibattito in tv

Non so a voi, ma la sensazione che mi rimane alla fine di un dibattito televisivo è quasi sempre di “irrisolto”. Ecco due idee e mezzo (provocatorie, ma neanche tanto) per invertire la tendenza...
Continua →

Stiamo ballando sul Titanic…

Nelle occasioni in cui abbiamo analizzato la comunicazione politica e sociale che caratterizza questa stagione della vita del nostro Paese, abbiamo cercato di mantenerci il più possibile equidistanti dalle diverse posizioni politiche; tuttavia le cose si complicano quando si osservano
Continua →

Paura, granfalloon, propaganda e fischietti (2)

E “granfalloon” ??? Arrivare a una situazione di “granfalloon” attraverso i meccanismi della "paura indotta" sembra quasi una strada obbligata, del tutto in discesa. E allora vediamola meglio.
Continua →

Paura, granfalloon, propaganda e fischietti (1)

Nel 1741 il pastore evangelico Jonathan Edwards pronunciò nella cittadina di Enfield (New England) uno fra i suoi più celebri sermoni. Circa due secoli più tardi Adolf Hitler ammoniva la “sua” gente in un discorso del 10 maggio 1933. Cosa hanno in comune questi due discorsi così lon
Continua →